Il palazzo baronale

Immagine
Sulla salita che porta alla chiesa Madre sorge un grande palazzo a forma rettangolare che viene chiamato dai baragianesi “castello“ . Anche per la costruzione di questo edificio sono stati utilizzati grossi massi di pietra arenaria con incise delle lettere dell’alfabeto greco che provenivano dall’antico muro di cinta.

Dell’esistenza di un castello farebbero supporre anche le strade adiacenti a questo edificio che hanno lo stesso nome .

Attualmente non esistono torri o mura merlate. Il palazzo baronale viene nominato nel catasto onciario del 1741, risulta di proprietà del principe di Torella ed è già in cattive condizioni perché viene descritto vacante e diruto. Era circondato da un giardino. Inoltre si trovano elencati lavori da realizzare per la sistemazione del soffitto delle camere del palazzo, la sistemazione di solai ecc.

Sembrerebbe comunque che fungesse da magazzino per derrate alimentari.

Tutto questo fa supporre che quello che rimane oggi potrebbe essere parte di un castello medievale, caduto in rovina nei secoli passati per incuria dei suoi proprietari e in seguito abbia subito dei lavori di restauro che ne hanno modificato l’aspetto originale.

Attualmente ha subito nuovi lavori di restauro a causa dei danni riportati nel terremoto del 1980.