Assegni di maternità

Immagine
Hanno diritto ad un assegno di maternità pari a ¬ 283,92 mensili per cinque mensilità, le mamme di bambini nati dal 1 gennaio 2005, oppure entrati a far parte del nucleo familiare a seguito di affidamento preadottivo o adozione senza affidamento. Per avere diritto al beneficio in misura intera, le mamme, cittadine italiane, comunitarie o in possesso di carta di soggiorno, non devono beneficiare di alcuna tutela economica della maternità. Diversamente, qualora fossero beneficiarie di una tutela economica della maternità di misura inferiore, potranno richiedere al Comune la quota differenziale.
Il requisito per fruire di questo assegno è avere un Indicatore della Situazione Economica (ISE) al di sotto di ¬ 29.016,13 annui per i nuclei con 3 componenti.

Le domande per l'assegnazione dell'assegno di maternità devono essere presentate entro sei mesi dalla nascita. Le istanze dovranno essere consegnate insieme alla Dichiarazione sostitutiva unica valevole per la richiesta di prestazioni sociali agevolate o per l'accesso agevolato ai servizi di pubblica utilità di cui al Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 109, come modificato dal Decreto Legislativo 3 maggio 2000, n. 130, all ufficio protocollo del Comune.